Burger King invita ad ordinare al McDonald’s

di Silvia Becattini
image_pdfimage_print

Condividi anche tu!


Ebbene si, la nota catena di ristoranti Burger King, fondata nel 1954 a Jacksonville (Florida), ha invitato i propri clienti ad ordinare cibo di altri fast food. Compreso il suo acerrimo nemico Mc Donald’s.

Una campagna di marketing a dir poco inconsueta quella del noto brand che produce deliziosi panini in stile americano. Sulla scia dell’appello lanciato sui social di Burger King UK, anche i profili italiani hanno appoggiato l’iniziativa solidale. L’invito, nel caso nostrano, è di comprare cibo dalle catene maggiormente presenti sul nostro territorio (Rossopomodoro, La piadineria, Panino giusto etc.).

Fonte: Facebook

A causa del Covid-19 e delle conseguenti limitazioni, sono a rischio moltissimi posti di lavoro anche nel campo della ristorazione. La richiesta di supporto del “re dei panini” è quindi mirata ad evitare che molte persone rischino di perdere l’occupazione. Nell’inaspettato messaggio della catena fast food, c’è alla fine una frase che coinvolge proprio il suo competitor diretto, ovvero Mc Donald’s.

Mangiare un Whopper è sempre meglio, ma ordinare un Big Mac, a volte, non è poi così male.

Fonte: Facebook

Di sicuro questa operazione di marketing avviata in UK ed arrivata anche in Italia apporterà un beneficio d’immagine al brand. Solidarietà sì, ma bisogna sempre tirare l’acqua al proprio mulino e Burger King sembra lo stia facendo bene. Leggendo il post, di sicuro la voglia di andare a comprare anche un Whopper verrà a chiunque.

Burger King vs Mc Donald’s. Non sempre rivali.

É capitato negli anni che le due storiche rivali, ai vertici della categoria fast food, abbiano mostrato solidarietà l’una nei confronti dell’altra.

Lo scorso anno, ad esempio, Burger King ha lanciato la campagna “A day without Whopper” per sostenere la raccolta fondi contro i tumori pediatrici lanciata negli stessi giorni da Mc Donald’s.

Fonte: Forbes

A ben vedere quindi non stupisce l’iniziativa social di questi giorni, in cui il brand creatore del Whopper vuole dare man forte al suo rivale e a tutta la categoria della ristorazione “fast”.

E tu cosa ne pensi di questa iniziativa? Credi che sia un modo efficace per supportare i ristoranti e i lavoratori?

Visits: 50