Tecnologia e intelligenza artificiale si incontrano al Maker Faire

di Sara Vanni
image_pdfimage_print

Condividi anche tu!


Dall’8 al 10 Ottobre, a Roma, torna Maker Faire, un evento in cui imprese, scuole, università, centri di ricerca, artisti o semplicemente appassionati di tecnologia di ogni età si incontrano per presentare i propri progetti.

Ormai giunto alla sua nona edizione, l’evento indagherà di nuovo il rapporto tra uomo e macchina; eppure, l’edizione 2021 riserva tantissime novità. Vediamole insieme.

Innanzitutto, nella conferenza stampa di presentazione è stato annunciato che l’evento sarà sia fisico che virtuale. In loco, si terrà presso l’Istituto Superiore Antincendi nel rispetto delle norme vigenti. Secondariamente, ci saranno delle dirette video e delle proiezioni di contenuti speciali sull’innovazione, sia prima che durante e dopo l’evento.

Le novità del Maker Faire 2021

Il Maker Faire 2021 si aprirà con una conferenza speciale il 7 Ottobre, la “Fast For World”: svariati speaker di Italia e d’Europa spiegheranno l’utilità della nuova digitalizzazione.

In quest’ottica, uno degli obbiettivi del Maker Faire di quest’anno è quello di presentare un utilizzo diverso delle tecnologie; la maggior parte di queste saranno orientate all’ecosostenibilità, alla decarbonizzazione ed all’equality.

A questo proposito, la novità assoluta è il “Contest Make To Care”, un concorso volto alla realizzazione di progetti che abbiano come obbiettivo una migliore inclusività della disabilità, ma anche una migliore fruizione delle tecnologie per persone disabili.

Sarà presente anche uno stand della Regione Lazio con l’esposizione di 8 prototipi della Faber School Digital Manufacturing.

Segue il “Contest Make Circular”, per la realizzazione di progetti che abbiano come tema l’economia circolare.

Per ulteriori informazioni, puoi visitare il sito ufficiale dell’evento.

Hits: 40