Tencent, la holding cinese del settore tech

di Silvia Becattini
Tencent
image_pdfimage_print

Condividi anche tu!


Di compagnie che gestiscono il comparto tecnologico ce ne sono sempre di più sparse in tutto il mondo. Alcune però diventano più famose di altre, magari per essere proprietarie di app popolarissime, rientrando nella classifica delle aziende che valgono di più al mondo. Fra queste compare ovviamente Tencent.

Tencent, da WeChat allo sviluppo di videogames fino a Satispay

Tencent è una holding cinese fondata nel 1998 da Ma Huateng. La società è quotata a Hong Kong e possiede partecipazioni nell’intrattenimento, mass media, ma soprattutto internet e tecnologia. L’headquarter è a Shenzen, in Cina. Tencent è diventata molto famosa per essere la proprietaria di WeChat, uno dei più popolari mezzi di comunicazione e pagamento cinesi. L’azienda ha partecipazioni anche in Riot Games e Supercell oltre a molte altre startup in giro per il mondo. Dal 2021 Tencent è presente con un investimento di qualche milione di euro in Italia dove è azionista di Satispay. Capitalizza a Hong Kong 6mila miliardi di dollari locali che equivalgono a circa 770 miliardi di quelli statunitensi.

Fonte Wired

Insomma, la holding del settore informatico è presente anche in Italia. Ha infatti investito, insieme ad altre società, in Satispay, che è la principale startup di pagamenti digitali nel nostro paese. Oltre a Tencent, la società italiana fondata nel 2013, ha attirato altri importanti big italiani ed esteri: Tim Ventures, Square e Lgt Lightstone.

La stretta cinese sui videogiochi

Nell’ultimo periodo, si parla di Tencent anche perché la società rientra quelle che hanno subito pesanti perdite alla Borsa di Hong Kong dopo la stretta del governo cinese sull’utilizzo dei videogiochi online da parte dei minori. (Ansa)

Tencent
Fonte: Tencent

Intanto, Tencent continua a sviluppare nuovi progetti in campo videogames. Sul suo sito infatti, la holding cinese rivela l’intenzione di impegnarsi nella ricerca e produzione di “game as a service“. L’intento è quello di collaborare con ricercatori e scienziati di diversi settori per creare giochi per “il benessere sociale”.

Hits: 22