L’evoluzione delle energie sostenibili

di Sara Varcasia
energie sostenibili
image_pdfimage_print

Condividi anche tu!


L’era dell’uomo

L’impronta dell’essere umano sul sistema Terra è ormai diventata così profonda da rendere necessaria la definizione di una nuova era geologica: lAntropocene, l’era dell’uomo, dominata da  un modello di sviluppo basato sull’uso massiccio di combustibili fossili, che ha innescato una profonda crisi ecologica, energetica e sociale. In questo scenario, l’evoluzione delle energie sostenibili, quindi la produzione di energia pulita, rappresenta un orizzonte imprescindibile per la realizzazione di un sistema economico e sociale sostenibile per le attuali e future generazioni, e per il pianeta.

Effetti della dipendenza dai combustibili fossili

La combustione di combustibili fossili é un problema che riguarda tutti noi, in un modo o nell’altro: rilascia sostanze inquinanti e gas a effetto serra  nell’atmosfera, nocive per la nostra salute e quella del pianeta. La nostra dipendenza dai combustibili fossili sta inoltre alterando  i livelli di acidità degli oceani, consumando l’ossigeno presente nei laghi,  incidendo negativamente sui rendimenti dei raccolti. Allo stesso tempo, aumenta il numero di abitanti del pianeta e le esigenze energetiche di miliardi di persone. Le decisioni politiche sono influenzate da attori economici e sociali spesso in contraddizione tra loro, il prezzo del petrolio, con cui le energie rinnovabili devono competere, varia in modo  imprevedibile.

Cosa possiamo fare

Possiamo scegliere di protrarre la nostra dipendenza dai combustibili fossili, spingendoci sull’orlo del baratro ecologico, oppure decidere di adottare opzioni nuove e più pulite su cui investire. Nel modo di produzione e consumo dell’energia, e nel modello di produzione di beni e servizi, nella mobilità di persone e merci, che dovranno essere alimentati da tecnologie che producono energia pulita usando il vento, il sole, le maree.

Politiche ambientali e innovazione  

L’intreccio attuale tra crisi sanitaria e climatica, dimostra che i tempi sono maturi per cambiare il nostro concetto di progresso e  rientrare nei limiti planetari”, ovvero  definire uno spazio operativo per l’umanità che garantisca una sostanziale sicurezza rispetto al Sistema Terra.  L’energia e la sua transizione verso modi più sostenibili di produzione e di consumo non  sarà attuabile senza la combinazione di politiche ambientali e innovazione.  

L’evoluzione delle energie sostenibili, è un’impresa molto difficile da prevedere perché la realtà è in continua trasformazione. Ciò nonostante, cerchiamo oggi di intuire quali tecnologie energetiche saranno dominanti per comprendere come possiamo guidare il cambiamento.

In un mondo in cui si prevede un aumento del fabbisogno globale di energia e di risorse naturali, oltre all’intensificazione degli effetti dei cambiamenti climatici, c’è solo un’opzione possibile. Un’economia circolare a basse emissioni di carbonio. Incentrata sulle fonti rinnovabili, sull’efficienza energetica, sulla sicurezza e sull’accessibilità economica, attraverso lo stanziamento di fondi per la costruzione di nuove infrastrutture.

L’accordo di Parigi

Negli ultimi anni l’impegno politico per frenare le emissioni di gas serra, a livello globale, si è intensificato, culminando nel dicembre 2015 con l’accordo di Parigi. Analogamente, la comunità di ricerca e le imprese hanno sviluppato innovazioni per incrementare la produzione solare ed eolica. Nei prossimi decenni ciò potrebbe comportare l’elettrificazione di tutti i veicoli stradali, la copertura di tutti i tetti con pannelli solari, l’isolamento termico di tutti gli edifici, e anche un taglio dei sussidi per i combustibili fossili. 

Nonostante questi segnali positivi, ci sono ancora sfide importanti da affrontare  per aumentare la produzione di energia rinnovabile e ridurre la dipendenza dai combustibili fossili. La capacità solare continuerà a crescere nei prossimi anni, arrivando a superare, a livello globale, un terawatt entro il 2023.  Tuttavia, non siamo ancora in grado di produrre, immagazzinare e trasportare questo tipo di energia in misura sufficiente da poterla utilizzare quando e dove ci serve.

L’evoluzione delle energie sostenibili, trend futuri

È molto di più di una sfida tecnologica. Si tratta di un modo diverso di generare e utilizzare l’energia, passando da un numero ridotto di grandi produttori che prediligono determinati combustibili, a una produzione di energia decentrata a cura di produttori che si avvalgono del potenziale energetico locale. Una capacità di produzione diffusa può favorire la sicurezza energetica europea e il trasporto dell’eccedenza di energia dai paesi avanzati ad altri che ne soffrono la carenza.  L’evoluzione delle energie sostenibili che oggi sembrano il futuro saranno solamente la transizione verso il nucleare da fissione, o nuove forme di energia oggi non disponibili.

Noi esseri umani ci siamo collettivamente cacciati in questo pasticcio, perciò siamo chiamati a lavorare insieme per invertire queste tendenze. Noi siamo “il diluvio” e noi siamo l’Arca.

Il progresso tecnologico, il miglioramento dell’isolamento termico degli edifici, le reti intelligenti, le norme di efficienza energetica. E, soprattutto, una condotta intelligente da parte dei consumatori, possono contribuire a ridurre le perdite di energia, e abbandonare gran parte delle fonti non rinnovabili. 

Hits: 52