Apple, 10 anni di spot iPhone – parte 2

di Silvia Becattini
Apple
image_pdfimage_print

Condividi anche tu!


Eccoci arrivati alla seconda parte dell’articolo sui 10 anni di spot iPhone. Apple non finisce mai di stupirci ed ogni anno, all’uscita del nuovo modello, crea campagne di marketing e pubblicità sempre nuove ed accattivanti.

Nel 2016 arrivano iPhone 7 e 7 Plus

Con l’uscita di questa nuova generazione di melafonino, Apple sceglie di continuare sulla strada degli spot in cui il telefono è messo alla prova in contesti di vita quotidiana. Lo slogan alla fine dei video pubblicitari è “praticamente magico” ed esalta le caratteristiche che il brand vuole valorizzare del nuovo modello.

Nel caso di iPhone 7, nello spot “Tuffo”, il focus è sugli altoparlanti stereo e la diffusione del suono, oltre che al concetto di resistenza all’acqua visto che il video è ambientato in una piscina pubblica e di splash ce ne sono tanti.

Nel caso di iPhone 7 Plus, la nuova modalità fotografica “ritratto” è al centro di tutto lo spot. È ambientato in un caratteristico barbiere che, grazie ai primi piani dei suoi tagli stravaganti, aumenta e differenzia la sua clientela.

Apple punta all’essenziale con iPhone 8 e 8 Plus

Lo spot uscito nel 2017 per pubblicizzare «Una nuova generazione di iPhone» ritorna all’essenziale, l’unico protagonista è lo smartphone, valorizzato da giochi di luci che svelano il nuovo design – comunque molto vicino al precedente – di iPhone 8 e 8 Plus, la sua versione più grande.

Numeri romani per un iPhone molto diverso dai precedenti

Sempre nel 2017, Apple decide di rivoluzionare il concetto dell’iPhone ancora un volta, creando un nuovo modello che si distacca molto dai suoi predecessori. A cominciare dal nome “X”, passando per l’assenza dell’iconico tastino tondo tuttofare e per il nuovo sistema di sblocco FaceID, questo iPhone ha avuto un ciclo di vendita decisamente breve (in commercio da novembre 2017 a settembre 2018).

Tutto lo spot per iPhone X sta nello schermo. La novità più visibile ed importante è unica protagonista della pubblicità da 30″ che annuncia la prossima uscita di Apple.

Nel 2018 arrivano i fratelli “maggiori” di iPhone X

Come recita lo slogan di iPhone XS: benvenuti sui grandi schermi. Ciò che ha caratterizzato alcune delle precedenti versioni di iPhone, ovvero lo schermo di dimensioni contenute, adesso va dimenticato. Con display OLED “giganti” da 5.8 pollici (XS) e da 6.5 (XS Max), questi smartphone si adeguano al mercato, che in questi anni ha visto l’aumento della produzione di telefoni con schermi grandi, a volte grandissimi da parte dei competitor.

Lo spot, come da titolo, crea un illusione. Il sapiente movimento delle mani fa sembrare i due iPhone grandi uguali, ma non è così. Sfondo scuro e il ritorno della mano che tiene l’iPhone le caratteristiche principali di questa pubblicità.

Apple iPhone 11 Pro: prestazioni al massimo

Con la versione 11 Pro e 11 Pro Max, l’azienda di Cupertino punta sull’innovazione delle fotocamere (ben 3) e del chip Apple A13 Bionic.
Ancora più potenti questi modelli usciti nel 2019, ma soprattutto resistenti. Nel primo spot pubblicato si mette alla prova proprio la capacità dello smartphone di resistere agli “incidenti” del quotidiano.

Il tutto formulato in chiave divertente: nello spot l’iPhone si trova in quella che sembra una navicella spaziale e gli arriva addosso di tutto. Giocattoli, ortaggi, accessori e perfino una torta nuziale si scagliano sul telefono, ma nulla lo scalfisce, nemmeno l’acqua. Questo modello infatti, resiste all’acqua fino a 4 metri per 30 minuti. Perché “è dura là fuori”.

Con iPhone 12 Pro «Fai un salto nel futuro.»

Ad ottobre 2020 arriva in commercio l’ultima creazione di Apple. Il brand va incontro alle esigenze di tutti con ben 4 varianti, iPhone 12, Mini, Pro e Pro Max. A parte le diverse dimensioni, tutti hanno il nuovo design più squadrato, il nuovo chip Apple A14, connettività 5G e il nuovo vetro “Ceramic Shield” che secondo il brand rende lo schermo fino a 4 volte più resistente. Lo spot, mostra la potenza del nuovo modello, con un onda d’urto che colpisce tutti.

Insomma, ogni volta Apple stupisce e si reinventa, non solo dal punto di vista della tecnologia e del design del suo prodotto di punta, ma anche per quanto riguarda la creatività che mette nelle sue campagne pubblicitarie.

Se non hai ancora letto la prima parte, puoi farlo cliccando qui!

Views: 208